ALLA SCOPERTA DEL CORPO UMANO

“Ovunque l'arte della medicina sia amata,

c'è anche un amore per l'umanità.”

Ippocrate

La mostra REAL BODIES presenta uno spettacolo mozzafiato e unico nel suo genere: l’esposizione di numerosi corpi umani reali, perfettamente e rispettosamente conservati, e oltre 200 esemplari anatomici umani.

 

Adatta a visitatori di tutte le età, la mostra esamina l’esperienza umana dal primo respiro all'ultimo e, scavando a fondo nella bellezza di corpo, mente e anima, invita i visitatori a scoprire l'eleganza, la complessità e il mistero del corpo umano.

Prodotta da Image Exhibitions, REAL BODIES, dopo aver conquistato i visitatori di tutto il mondo, arriva a Lugano come prima assoluta in Ticino, per raccontare l’anatomia ma anche il contesto storico, culturale ed emotivo che lega l'uomo al proprio corpo.

La mostra si estende per oltre 1'800 mq ed è suddivisa in dieci sezioni, ognuna dedicata ad un particolare apparato: dal sistema scheletrico, muscolare, nervoso, cardiovascolare, all’apparato respiratorio, digerente, fino all'apparato riproduttivo, con uno sguardo al futuro della biomedicina e della biomeccanica.

 

Aree tematiche:

STUDI ANATOMICI

RESPIRO

FAME

RITMO

MOVIMENTO

PENSIERO

AMORE

INIZIO

MORTE

GUARIGIONE

La mostra è stata recentemente aggiornata per includere le ultime informazioni scientifiche sul COVID-19 nel tentativo di esaminare come SARS-CoV-2 influisca sui principali sistemi dell'anatomia umana, dalla respirazione alla circolazione. Questo contenuto appena aggiunto integra la straordinaria mostra sui corpi e presenta un'immagine sfaccettata, ma facilmente comprensibile del virus da una prospettiva anatomica.

La mostra è presentata con testi in italiano. Sono disponibili in loco audioguide di approfondimento (FR - DE - IT).

"Non siamo solo organismi. Siamo esseri viventi, più evoluti dei nostri antenati che hanno assicurato che arrivassimo fino ad oggi, più magici dei misteri che ci legano alla nascita e alla morte. Siamo radicati nel nostro passato e proiettati verso il futuro, in un'incessante spinta a saperne di più."
Imagine Exhibitions